La storia del Giardino in un libro

“Un esempio per tutti, soprattutto per chi parla e non fa. Un esempio che ora, alla soglia dei novant’anni di Nonna Pupa, ha bisogno di aiuto, amici, sostenitori. Questo giardino è il frutto di una vita. Cerchiamo di essere degni eredi di un gesto d’amore così unico e gratuito”. Finisce così la prefazione di Diego Minonzio, Direttore del quotidiano La Provincia, scritta per il nuovo libro di Manuela Moretti “IL GIARDINO DI NONNA PUPA”, ovvero la storia di come è nato il Giardino della Valle.

Chi segue il sito e conosce il giardino qualcosa sa già, si sa che è stata Nonna Pupa, insieme ai suoi nipoti, ad immaginare di trasformare un luogo abbandonato e trascurato, in un’oasi di pace e tranquillità aperta a tutti, ad ogni ora del giorno, tutti i giorni.

“Un tempo, la valle intera era una discarica abusiva: impossibile da penetrare, era interamente ricoperta da rovi e immondizia. Qua e là, si potevano notare solo alcuni convolvoli bianchi che, crescendo, si mescolavano alle sterpaglie, alle erbacce e agli oggetti abbandonati. Si poteva trovare di tutto: batterie di automobili, materassi, ombrelle vecchie, scarpe rotte, frigoriferi, apparecchi televisivi, sedie, tubi, vetri e tanti altri arnesi consumati dal tempo.”…

Leggendo il libro di Manuela ci si addentra nella storia, nei dettagli, si scoprono i nomi delle creature che animano il giardino, si impara come le piante possano insegnarci qualcosa anche per capire meglio gli umani. Un libro che racchiude un po’ della magia che si respira negli angoli del giardino stesso e da cui imparare come la tenacia, l’immaginazione e la determinazione possano davvero cambiare le cose in meglio.

“Prendendo, come era solita, insegnamento dalla natura, Nonna Pupa decise di mostrare quell’azalea sofferente alla nipote, rivolgendole queste parole, che risuonarono alla piccola Giulia come una piccola lezione di vita: «Vedi, Giulia, queste “piantacce” sono molto belle e imponenti, ma a volte è necessario contenerle, perché vogliono sopravvivere anche a dispetto delle altre piante e sono simili, in questo, al comportamento degli umani.”

La presentazione del libro sarà in Villa Bernasconi a Cernobbio il 17 giugno alle 18.30, all’interno della manifestazione letteraria di Parolario 2018.

Copia autografata . Per assicurarvi una copia autografata del libro il giorno della presentazione inviate una mail con il vostro nome e cognome  a info@ilgiardinodellavalle.it con titolo “Libro con autografo” e presentatevi alla fine della presentazione, il 17 giugno, per avere la vostra copia personalizzata! Il libro costa solo 10€ ed il ricavato sarà devoluto all’Associazione “Il Giardino della Valle” per la manutenzione del giardino.

 

Seguiteci su Facebook per aggiornamenti in tempo reale!

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi